Notizie 
BUONI VACANZE
Inserito il 03 marzo 2010 alle 18:22:00 IT - News
Si informa la cittadinanza che a fronte del contributo statale, ai sensi dell’art. 10 della legge 29 marzo 2001 n. 135, regolato dal DPCM 21 ottobre 2008, è possibile prenotare buoni vacanza.

continua in dettagli...........
Che cosa sono i Buoni Vacanze
L’agevolazione statale avviene attraverso l’applicazione di uno sconto percentuale (dal 20 al 45%, secondo le fasce di reddito) sull’importo dei buoni richiesti fino ad un massimo legato al numero dei componenti della famiglia.
I cittadini possono acquistare Buoni per un importo a scelta, con lo sconto rappresentato dal contributo statale in un blocchetto composto da vari Buoni (del valore singolo di 20 o 5 euro) spendibili:
• dove uno vuole (purché nelle strutture convenzionate che aderiscono al sistema);
• come uno vuole (in un’unica vacanza o in più momenti);
• nei periodi che si desidera scegliere fino alla scadenza indicata sul Buono (30 Giugno 2010).
Non potrà essere utilizzato da persone diverse dal titolare ad eccezione degli eventuali componenti del nucleo familiare che lo accompagnino.
Chi può richiedere i Buoni Vacanze
Hanno diritto ad ottenere il contributo statale i cittadini italiani maggiorenni, regolarmente residenti in Italia, tenendo conto del reddito lordo del nucleo familiare inteso come la somma dei redditi complessivi lordi IRPEF dichiarati nell’ultima dichiarazione da tutti i componenti familiari o dei redditi risultanti dai CUD in caso di mancata dichiarazione IRPEF.
La tabella delle fasce di reddito, rapportate al numero dei componenti del nucleo familiare è consultabile sul sito www.buonivacanze.it.
Come si richiedono i Buoni Vacanze
La richiesta avviene attraverso una procedura on line collegandosi al sito www.buonivacanze.it cliccando sul menu “richiesta buoni vacanze”.
A prenotazione conclusa si stampa il modulo dove compare un numero di prenotazione e la persona richiedente, con il modulo di prenotazione firmato ed un documento di riconoscimento, effettua presso lo sportello bancario il pagamento della differenza a suo carico.
Il titolare ha diritto ai servizi turistici prenotati, dietro presentazione e consegna dei relativi Buoni Vacanze all’operatore turistico convenzionato, dando prova della propria identità, a queste condizioni:
• Buoni Vacanze non potranno essere utilizzati all’interno del Comune di residenza del titolare né al di fuori del territorio dello Stato italiano;
• Devono essere utilizzati entro la data di scadenza indicata sul Buono (30 GIUGNO). Per utilizzo si intende il periodo di vacanza;
• Non potranno in nessun caso dare diritto a ricevere somme di denaro, né a ottenere prestazioni o beni differenti;
• Possono essere spesi in un’unica volta o si può suddividerli in due o più soluzioni.
• Al momento della consegna dei Buoni Vacanze come pagamento della vacanza la struttura deve emettere regolare fattura o ricevuta fiscale nei confronti del cliente.


Letto : 1236 | Torna indietro
bottom